In Onda

Black Jack Percorso nell' universo dell'hard rock

Home

Book ON AIR – La fragilità dei palindromi

26 novembre 2018 Book Lovers


Un piccolo borgo di provincia è la cornice perfetta per uno scrittore capace di incastrare e disincastrare, nella fitta rete delle relazioni umane, la gioia e il dolore, la vita e la morte, odio e amore, verità e menzogna. La vita e le vite di Mongrassano che Marcostefano racconta sono perfetti palindromi: qualunque sia il punto di vista dell’osservatore ciò che si vede, si vive, si ascolta, non muta. Finché qualcosa o qualcuno non spezza l’incantesimo e rende fragile anche l’apparenza più forte e più costruita; se un palindromo perde una lettera tutto è in discussione, il punto di osservazione, il punto di lettura diventa quindi importante, è necessario scegliere e guardare oltre.

Le voci della coscienza si avventurano tra le vie e i vicoli del borgo, arrivano da un amore, da un ricordo, da un dolore, da un’apparizione, perfino da una web-radio-motivazionale, smuovono le anime apparentemente quiete dei protagonisti che pagina dopo pagina perdono la forza della loro “quotidianità palindroma”, così qualcuno si abbandona all’ineluttabilità del caso, qualcuno gioca con il destino degli altri, qualcuno lotta per la propria vita.

Di questo romanzo colpisce la cura dei particolari, la capacità dello scrittore di raccontare i luoghi e le persone attraverso i fatti e dentro ai fatti, così da renderli chiari e visibili al lettore. Dopo aver letto il romanzo viene voglia di prendere un foglio bianco e disegnare la mappa fisica ed emotiva di questo borgo e delle vite che contiene, un incastro imperfetto capace di mostrare visivamente e razionalmente la forza e la fragilità delle relazioni umane.

Ho amato la penna di Marcostefano quando il Circo Dovrosky mi ha accolto nel suo tendone, ma oggi sono felice di essere scesa in piazza Tavolaro per scoprire l’indole romanticamente popolare di uno scrittore che non ha nulla da invidiare ai più famosi nomi della narrativa moderna.

La fragilità dei palindromi 

di Marcostefano Gallo, Ferrari Editore, 2018

 

Chiedilo allo scrittore!

  • Chi è Marcostefano e perché scrive?

Marcostefano Gallo è un piccolo scrittore che cerca di farsi largo tra i giganti della letteratura italiana, il percorso è pieno di difficoltà, ma ho scarpe buone e cuore allenato a reggere le salite!

  • Come nasce il tuo libro: La fragilità dei palindromi?

Nasce dalla convinzione che così come i palindromi sono immutabili, quindi rigidi come struttura e paradossalmente per questo fragili, anche i rapporti tra alcuni gruppi di persone hanno lo stesso etereo bilanciamento. E così come un palindromo è nullo se perde anche una singola lettera, accade la medesima cosa nel momento in cui un gruppo di esserei umani legati tra loro perde un elemento per qualsivoglia motivo.

  • Come si riconosce un Book Lover?

Un book lover lo si riconosce in due modi: il primo è l’amore e la curiosità nel conoscere le storie di personaggi che popolano i libri, con la certezza di far parte in qualche modo del romanzo che si sta leggendo. Il secondo è molto semplice, un vero book lover segue la trasmissione “Book Lover” su Radio Charlie il martedì sera.


, , , , , , ,

Share

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi obbligatori contrassegnati con*

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi