In Onda
Sound Time Il Tuo pomeriggio musicale a pieni ritmi dance
Home

Maja Allo Specchio – Vecchi rintocchi

13 giugno 2017 Charlieblog-Maja allo specchio


L’orologio della piazza suonava i rintocchi.
Da piccola non riuscivo a capire questo modo di misurare il tempo e francamente misurarlo per me non avrebbe avuto neanche senso.
Da bambini avevamo ben altro da fare per le vie. Vie piene di rumori della domenica, di sere d’estate, rumori belli che fa la
gente.
Quella viuzza dove mi sono cresciuta, oggi non sa più di vita piena. Sembra quasi che neanche alla luce interessi più. Mi è parsa  buia l’altro ieri, eppure il sole c’era. L’ho spiata dall’angolo più alto, lentamente. Non bisogna avere fretta quando ti affacci al passato, potrebbe sfuggirti qualche ricordo, qualche sfumatura di bianco o di nero.

Se ti concentri bene, le senti ancora le voci delle mamme che richiamavano i figli per la cena, o le urla delle vicine alle quali avevi rotto le piante (begonie generalmente) con il pallone. M’incammino con forte emozione verso il basso della viuzza, avanzo a piccoli passi, osservo i muri, tutti ormai senza
crepe. Che fine hanno fatto i miei dentini? E si, perché al mio paese quando ero bambina io, i denti non se li prendeva il topolino, ma un certo “Santo Nicola”.

I dentini s’imbucavano nelle fessure dei muri in gran segreto, facendo attenzione che nessuno ti vedesse. Diversamente il dente nuovo non sarebbe più ricresciuto.
Insomma, la caduta dei denti doveva essere affar tuo e basta, e San Nicola ti portava una “ralla”.
“Buongiorno signora”, “buongiorno a voi, come state?” “A chi appartenete?” ” A tal dei tali, abitavo qui da bambina”. Solleva con la mano il cappello, sorride ed esclama “la ragazzina timida?” “Si, proprio io”. “Marietta, apri la finestra e passa qualcosa da bere!”.

Quando suonano le otto sono ancora qua. Tra poco farà buio e nessuno mi rimprovererà per il ritardo come da bambina.
Stasera lo voglio proprio vedere questo buio! Di sicuro non sarà ingombrante, cupo, sarà quasi un’aurora, ne sono certa.
Maja


Commenti

  1. Manola   su   15 giugno 2017 at 6:54 am

    Cara Maja, riesci sempre a farmi percorrere la strada dei ricordi, anche se con grande nostalgia ora che nessun rintocco segna più quel tempo di gioco e spensieratezza. Grazie e buona giornata.


Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi obbligatori contrassegnati con*