In Onda

Sound Time Il Tuo pomeriggio musicale a pieni ritmi dance

Home

#Trova la Scimmia – Italiani all’estero

1 marzo 2018 #TrovalaScimmia Charlieblog


“Trova la Scimmia” nasce per parlare di fatti di cronaca, riproposti sotto forma di confronto tra l’essere umano ed una specie animale. Si tende a credere che l’uomo occupi una posizione morale superiore rispetto a quello degli altri animali che, considerati bradi, invece assumono comportamenti molto vicini alla civiltà. Il termine “scimmia” viene di solito utilizzato per indicare individui poco intelligenti perciò viene ripreso per sottolineare umoristicamente i fallimenti della nostra società, teoricamente, lontana dallo stato selvatico.

Per i gatti avere sotto pieno controllo il proprio territorio, dice l’etologo Roberto Marchesini, è di un’importanza essenziale. L’importanza di mantenere il possesso di uno spazio proprio, è un leitmotiv di gran parte delle specie, dalle libellule ai merli.
E poi c’è Simone Di Stefano, non so bene a quale categoria dell’ecosistema appartenga, che ritiene che la conquista di un “pezzo” della Libia possa risolvere il problema dell’immigrazione. Andiamo armati in un altro Stato, che quindi sarà a tutti gli effetti invaso militarmente come se fosse la ventunesima regione d’Italia, a combattere terroristi e bande di tagliagole! Geniale. Perché non ci abbiamo pensato prima?
Intendo dire, perché all’esportazione di #trovaLaScimmia non ci abbiamo pensato prima in previsione del ritorno del colonialismo firmato CasaPound. Almeno il vicepresidente del partito avrebbe l’occasione di confrontarsi con i primati visto che pare abbia perso ogni forma di relazione col suo cervello.

l’Oya del Tè


Share

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi obbligatori contrassegnati con*

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi