In Onda

Box Radio Oroscopo, meteo, cinema, libri e altre rubriche in un unico contenitore.

Home

#TrovalaScimmia – C’erano una volta Libertà, Uguaglianza, Fratellanza

29 marzo 2018 #TrovalaScimmia Charlieblog


“Trova la Scimmia” nasce per parlare di fatti di cronaca, riproposti sotto forma di confronto tra l’essere umano ed una specie animale. Si tende a credere che l’uomo occupi una posizione morale superiore rispetto a quello degli altri animali che, considerati bradi, invece assumono comportamenti molto vicini alla civiltà. Il termine “scimmia” viene di solito utilizzato per indicare individui poco intelligenti perciò viene ripreso per sottolineare umoristicamente i fallimenti della nostra società, teoricamente, lontana dallo stato selvatico.

Ci sono due alternative all’adattamento: morte o estinzione. Ce lo insegna il cammello che, nel corso dei millenni, si è evoluto per trovare sempre più compatibilità col suo habitat. Le sue labbra sono diventate più spesse per poter mangiare piante desertiche, le sue ciglia più lunghe per fermare la sabbia negli occhi. Noi ominidi, invece, non sembriamo essere inclini al cambiamento anche quando questo è la sola chiave per la sopravvivenza. La migrazione, che è una delle più immediate risposte alle difficoltà stagionali, gli Europei non la digeriscono. Non comprendono che si tratta di adeguamento all’ambiente.

Vi riporto un articolo di giornale a riguardo: “Le tragedie dell’emigrazione clandestina. Una povera donna che tentava di raggiungere la Francia con 2 figli attraverso un passo alpino sorpresa dalla tormenta ha lottato invano. I 3 cadaveri rinvenuti dopo 2 giorni tra la neve”. Sembra la tragedia di Beauty avvenuta qualche giorno fa, invece è un articolo de La domenica del Corriere del 17 novembre 1946. La donna era italiana. In 72 anni non un accenno di progresso. È il caso di ribadire che ci sono due alternative all’adattamento: morte o estinzione . Intanto che ci avviciniamo a questo bivio, gioco a #trovaLaScimmia e per la nostra specie è la milionesima sconfitta.

l’Oya del Tè


Share

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi obbligatori contrassegnati con*

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi