Home

Campionato d’Eccellenza: silenzio… facciamo parlare il campo!

15 marzo 2017 Notizie Roggiano Calcio Sport


Gelo sull’ “E. Termine” al minuto 92 contro il Locri, stessa sorte contro il Calcio Acri al minuto 90. E’ la doppia foto emersa nelle ultime due partite casalinghe che, unita alla doppia sconfitta esterna contro la Paolana e il Corigliano, hanno consentito di raccogliere solo 2 punti su 12 disponibili, accorciando comunque sul Cutro in crisi nera.

Non a caso ho citato le ultime 4 partite, infatti, proprio le squadre incontrate nell’ultimo mese, saranno nelle ultime giornate avversarie del Cutro, unico concorrente ancora alla portata, per prolungare il nostro campionato a maggio, aggancio alla lotteria play out, traguardo nonostante tutto non impossibile. Il calendario proporrà, per una casuale coincidenza, gli avversari appena incontrati dal Roggiano, alle prese con il Cutro.

La storia ed il blasone hanno sempre distinto queste Società, la tradizione in alcuni casi centenaria, l’abitudine a questo campionato (anche serie D), rappresentano la garanzia e la certezza che chiamate ad essere “arbitri” della salvezza o della corsa ai play out, sapranno interpretare le gare con l’approccio e l’atteggiamento giusto.

A 5 turni dal termine l’interesse è al vertice con la sfida infinita tra Isola e Cittanovese ed in coda, dove la bagarre per la permanenza coinvolge, classifica alla mano, ben 8 squadre. Poi c’è chi è senza motivazioni, senza obiettivi da raggiungere, in attesa del “rompete le righe”, non avendo più nulla da perdere.

Ed è a queste Società, che finora hanno tenuto un comportamento leale, mostrando serierà professionale e rispetto, che continuiamo a chiedere di “onorare” il Torneo, per regolarità e rispetto di chi ancora lotta per degli obiettivi.

I risultati scaturiti nelle ultime giornate con le prime del Torneo, sconfitte da squadre in apparenza senza necessità di vincere ad ogni costo, le vittorie di altre contro pericolanti assetate di punti, dimostrano che il Campionato è trasparente e non c’è nulla di scontato o dovuto. Il comportamento leale evidenziato domenicalmente è garanzia di regolarità.

Il campo darà il verdetto finale in coda così come in testa, il campo che senza l’intervento della giustizia sportiva vedrebbe il Roggiano un punto sopra il Cutro, la Cittanovese a + 1 sull’Isola. Il campo che da sempre si erge a luogo deputato ad emettere verdetti, il CAMPO che non si presta ad essere preso in giro, il campo che da sempre è la casa ideale di chi vuole bene a questo sport.

Silenzio…. facciamo parlare il campo.

Alex Folino


, , , , , , ,

Share

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi obbligatori contrassegnati con*

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi