In Onda

Shadows Light Il programma che non finisce mai

Home

Ucciso fruttivendolo nel lametino e ferito il nipote di 11 anni. E’ caccia ai killer

20 gennaio 2017 Cronaca Cronaca giudiziaria Cronaca nera Notizie


Una vera e propria faida tra le famiglie rom di Lamezia: su questa pista si concentrano le indagini degli inquirenti dopo l’uccisione di Francesco Berlingieri, fruttivendolo di 47 anni trucidato ieri sera intorno alle 19 nel quartiere Sambiase della città lametina.

La vittima, già nota alle forze dell’ordine e con un fratello ucciso nel 1981, stava scaricando frutta e verdura dal furgoncino quando due killer a bordo di una moto si sono avvicinati esplodendogli diversi colpi di pistola.

Insieme all’uomo in quel momento si trovava il nipote di 11 anni, che è rimasto ferito da una pallottola vagante che lo ha raggiunto ad una gamba.

Il bambino è stato subito trasportato in ospedale e sottoposto ad un intervento chirurgico per le lesioni subite ma non è in pericolo di vita.

Tuttavia, sul luogo del delitto sono intervenuti il sostituto procuratore Marta Agostini, il capo della squadra mobile di Catanzaro Nino De Santis, il colonnello del Comando provinciale dei carabinieri di Catanzaro Alceo Greco insieme al capitano del nucleo investigativo di Catanzaro Fabio Vincelli.

Presenti anche il dirigente del Commissariato di Lamezia Antonio Borelli e i carabinieri della Compagnia locale agli ordini del tenente Pietro Tribuzio.

Alessandro Trotta


, , , , , ,

Share

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi obbligatori contrassegnati con*

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi