Diretta

Live onair

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Buon Mattino Radio

07:00 08:00

Background

Radio Charlie Baci(a) e Abbracci(a) i suoi ascoltatori

Scritto da il 14 Marzo 2020

La musica alla radio è la febbre di un sogno condiviso, un’allucinazione collettiva, un segreto tra milioni e un sussurro all’orecchio di tutto il paese”.

Il Boss della musica internazionale, Bruce Springsteen, così definisce il potere sublime del mezzo radiofonico in cui la musica e anche l’ascolto assumono un significato ancora più intenso e intimo. Quel “sussurro” arrivato sino a Roggiano Gravina, paese di circa 7mila e 500 anime della Valle dell’Esaro in provincia di Cosenza, dove la nostra radio “Radio Charlie” ha messo su un originale palinsesto dal titolo “Baci e Abbracci” con postazioni allestite nelle abitazioni degli stessi conduttori. L’obiettivo è quello di tenere compagnia ai suoi ascoltatori – con “Baci e Abbracci” virtuali – che in questo periodo hanno un motivo in più di restare a casa, viste le restrizioni governative imposte a causa del coronavirus, “generatore” di una pandemia che ha coinvolto l’intero pianeta. Una maratona di trasmissioni che in ordinario palinsesto hanno nomi diversi ma che in questi giorni si “fondono”, così come le voci di tutti gli speaker, per lanciare un messaggio univoco: stringiamoci con il cuore  e nella musica, convinti che alla fine andrà tutto bene. Nel corso della maratona, ideata dal Direttore Artistico Vincenzo Severino (il pioniere dell’allestimento di una postazione da casa: già un anno fa ne costruì una tutta sua degna dei migliori network nazionali) e il coinvolgimento dell’intero staff, tra speaker e redazione giornalistica, si riprendono gli argomenti delle trasmissioni che caratterizzano “la piccola grande radio”, con una finestra sugli aggiornamenti della pandemia ed incursioni e partecipazioni telefoniche di ospiti da ogni parte d’Italia che raccontano le loro storie e come stanno vivendo il momento.

Sono davvero in tantissimi a sintonizzarsi ogni mattina su “Radio Charlie” e la testimonianza arriva dall’afflusso di traffico sul portale (www.radiocharlie.it) e sui canali social della stessa emittente che diventa così catalizzatrice di speranza, serenità e propulsore di positività in un frangente storico che ne richiede davvero tanto e mai troppo. Nell’attesa del prossimo 3 aprile, data in cui speriamo di avere notizie migliori, non ci resta che osservare le direttive del Governo; un richiamo al senso di responsabilità da parte di tutti perché “rimanere più distanti oggi vuol dire abbracciarci più forte domani”. Auguriamoci allora che la “febbre del nostro sogno condiviso” sia quello di ritornare a vivere tutto ciò che vivevamo prima… magari con un maggiore pizzico di consapevolezza!


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi