Radio Charlie

Live onair

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Top of the pops

23:00 23:59

Show attuale

Top of the pops

23:00 23:59

Background

CUORE in tempo di Covid, ma anche Solidarietà Airc

Scritto da il 24 Maggio 2021

Roggiano G. – Quanto e come l’emergenza Coronavirus può insidiare la funzione cardiaca, e come ad esso far fronte. E’ la tematica riservata al panorama delle iniziative riservate nel mese di maggio che l’Associazione “Familiari cardiopatici”, questa volta in collaborazione con l’altro sodalizio roggianese “Oltre le barriere”, ha programmato e tenuto nella propria sede ieri,sabato. Non si tratta, ci ha sottolineato la presidente M.Carmela Tarsitano, di affrontare temi strettamente connessi alle patologie del muscolo cardiaco, ma abbiamo voluto affrontare anche tematiche che afferiscono alla stessa sfera del muscolo vitale. E a sviluppare quella problematica a più ampio spettro è stata la psicologa e psicoterapeuta Roberta Artusi. Alla nutrita presenza degli associati, la professionista ha messo in luce gli “stati di ansia e di paura in tempo di Covid, quali risposte normali e naturali a situazioni che portano preoccupazioni ed incertezze”. Cosa fare in questi casi, è stato l’interrogativo che la Artusi ha cercato di sviluppare, dando come indicazioni di massima “quella di concentrarsi su ciò che è sotto il proprio controllo in quel momento”. Interessante momento culturale quello tenuto appena ieri, quindi, come gli screening urologici eseguiti agli inizi di questo mese e a cura  della dott. Agnese Mollo. Prosegue, così, la essenziale mission dell’Associazione e volta al benessere generale della persona.

E nel segno della Solidarietà, sempre sabato scorso, è partita la “Staffetta regionale”, il primo Giro d’Italia podistico con l’esclusivo scopo di raccogliere fondi a sostegno dell’Airc e Ail. Come da foto, sono stati in tanti a rispondere alla chiamata per Salute e Speranza, e partendo dal finanziamento della Ricerca. Alla guida della Staffetta, che è partita da Castrovillari, e proseguita per lo Scalo Roggiano e San Marco A., il podista pluridecorato roggianese Antonio Perrone.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi