Radio Charlie

Live onair

Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

So Funk

18:00 18:59

Show attuale

So Funk

18:00 18:59

Background

Franco Arminio per “Cartoline da dopo l’inverno”

Scritto da il 22 Giugno 2021

L’inverno alle spalle ci ha messo a dura prova, la primavera ci ha aiutato a sperare e “Leggiamoci su”, associazione culturale di Fagnano Castello (CS), ci regala la certezza di una bellissima estate.

Martedì 15 giugno alle 21, nella cornice di Giardino Caprio, Mariafrancesca Magno (presidente di Leggiamoci Su) accompagnata dalla chitarra e dalla voce di Marcello Florio (anima inquieta e profonda dell’associazione) ci ha presentato la prima delle “Cartoline da dopo l’Inverno”, un’idea, un progetto, un palinsesto di eventi che accompagneranno gli amici amanti della lettura, e non solo, verso un dolcissimo ritorno alla presenza.
Ed io proverò a raccontarvi questo cammino fatto di bellezza, passione e arte.

A muovere i primi passi su questo luminosissimo “sentiero lastricato di parole e poesia” è Franco Arminio, poeta paesologo, che entrando nei piccoli borghi ne scopre meraviglie a volte sconosciute anche ai più veterani. Ed è quello che è accaduto a Fagnano, dove ha “trovato ragazzi colti, che non fingono una vita che non fanno” e questa è davvero una meraviglia di cui ci accorgiamo raramente.

L’evento si è svolto, oltre che nel rispetto di tutte le regole che questo periodo impone, nel calore che l’allestimento e l’accoglienza dei giovani di Leggiamoci Su hanno riservato ai fortunati partecipanti.
Dopo una breve presentazione dell’evento e del primo ospite della rassegna, è proprio quest’ultimo che ha tenuto le redini della serata. Franco Arminio, tra preziose poesie e racconti di cuore, ha permesso agli uditori di entrare in connessione con lui, con il suo modo di guardare al mondo e nel mondo, alternando appassionati monologhi ad esercizi divertenti ma non banali.
A mettersi in gioco per primo è stato Paolo Gabrielli (altra colonna portante di Leggiamoci Su) che si è lasciato trasportare dai versi di una poesia con il compito di tradurla in tempo reale in dialetto fagnanese: esperimento pienamente riuscito. Meno riuscita invece la prova di canto, che probabilmente non vedrà i partecipanti conquistare la vetta della classifica che Franco aggiorna dopo ogni suo evento, ma è stato divertente e illuminante scoprire di avere “delle possibilità che non sapevamo di avere”.

La chiacchierata con il poeta è proseguita tra le pagine del suo ultimo libro “Lettera a chi non c’era. Parole dalle terre mosse”, un canto che dalle macerie della distruzione arriva al cuore della ricostruzione personale, privata, intima.

“Prendi un angolo del tuo paese e fallo sacro” è l’invito di Franco Arminio ad ogni lettore che incontra, è l’invito che a Fagnano ha rivolti a tutti i calabresi, che tornino a vivere “una Calabria orgogliosa, pensierosa, filosofica, una Calabria dove i giovani si uniscono, costruiscono, ricostruiscono”.
La serata si è conclusa con la lettura di alcune bellissime poesie d’amore e l’invito del poeta a “saper mettere in forma la parola che scioglie i grumi, farne esercizio, buon uso, costruire la parola che diventa terapia, forza e rinascita”.

Non ci resta che aspettare la prossima “Cartolina da dopo l’Inverno”, domenica 4 luglio a Fagnano Castello (CS) in compagnia di Erri De Luca.

Daniela, #booklover


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi